Che rumore fa la felicità?

650-felicita-

Che rumore fa la felicità? Se ne andavano cantando di città in città i Negrita, qualche estate fa.

Come promesso è Settembre (ancora per poco!) e sono ritornata a scrivere in questo spazio digitale. Insomma pronti partenza e via mi son detta questa mattina 🙂

Tante cose mi son accadute in questo mese e qualcosa in più! Numerosi sono i nuovi progetti, alcuni iniziati e poi mollati mentre altri son ripartiti, nuove scoperte, nuove consapevolezze, nuovi incontri, vecchie amicizie son tornate a bussare alla porta… oramai Settembre si è trasformato nel 1 Gennaio!

Vogliamo fare un resoconto di tutto quel buono che le vacanze han portato? Ok, ti riporto qui ciò che ho deciso di replicare una volta tornata a casa dandoti anche una piccola chiave di lettura, o spiegazione se preferisci, dei possibili risultati.

TEMPO

Forse ti scapperà un sorriso, perché inizio dalla risorsa scarsa per eccellenza? Per un semplice motivo: è la variabile principale, assieme alla volontà e alla motivazione, che ci permette di individuare la nostra ricetta della felicità.

Concediti il tempo per stirarti bene davanti alla luce del primo mattino e ossigenare il cervello, dagli il segnale che è ora di attivare le pile e partire pieni di energie; Chissà quale svolta prenderà la giornata..10 minuti per una sana colazione, 2 coccole e pronti partenza VIA!

Entri nella giungla (ma a te ti fa un baffo, chi ti ammazza con tutta l’energia che hai in corpo?) e senza paure e ansie (perché sei in grado!) organizza il tuo tempo, pianifica il tuo lavoro nel rispetto di pause compiti e ritmi ( e se dovrai tirarti il collo, ogni tanto può accadere, ricordati che sei pieno di energia e nessuno ti può ammazzare 😉 )

Anche le pause principali della giornata (pranzo e cena) sono sotto gli effetti delle energie che hai in corpo… di cibi complessi, spazzatura, pesanti non ne avrai voglia (non vorrai sentirti appesantito?)

Purtroppo, ci sono anche quelle cose che tanto odi.. ma non renderle più grandi! Prima o dopo dedicagli i minuti necessari, non di più!

Ora arriva anche il tempo di pensare a te stesso: abbandonare tutto (bastano 30 minuti) e seguire le tue passioni, per meravigliarti anche davanti alla cosa più banale, per porti delle domande, per parlare con chi hai vicino, per superare le tue paure, per affrontare le sfide che più temi, per ammettere di avere un problema, per ammettere di aver bisogno dell’aiuto di un’ altra persona, per partecipare alla tua formazione professionale .. alla tua crescita personale, per fare qualcosa di nuovo e di diverso, per migliorare la tua salute, per rispettare i tuoi ritmi, per fare movimento, per stare all’aria aperta ma anche per tirare fiato.. AGISCI!

Finalmente arriva anche il momento di rientrare a casa, se pur stanco, ricordati di salutare, abbracciare e baciare chi hai davanti (anche per loro è stata una giornata difficile). Adesso puoi appoggiare la testa sul cuscino e sentire il “Oggi ho lavorato!”

+ ENERGIA +COCCOLE +CONSAPEVOLEZZA +FIDUCIA IN SE STESSI  +MOTIVAZIONE +PRENDERSI CURA DI SE STESSI +SODDISFAZIONE =

+ FELICITA’ per noi e chi ci sta vicino

Difficile? No, è solo una questione di pratica.. del resto come in tutte le cose della vita!

“La Felicità è una scelta. Tu sei l’unica persona che può renderti felice.
Sei tanto felice quanto scegli di esserlo”

Rick Warren

Prova anche tu, la tua felicità non può dipendere dagli altri! 🙂

Buona giornata

Be Happy 😀

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...