#Pinterest: alcune considerazioni per le imprese

Dopo avervi parlato di Pinterest come social network delle ispirazioni, della formazione e utile per creare il nostro social cv … vediamo alcune considerazioni che possono arricchire la strategia per il nostro cliente. Nonché il nostro progetto online.

Come anticipato nei post precedenti, Pinterest non è soltanto il semplice social network che permette di crearsi un profilo personale.

Difatti Pinterest può essere utilizzato da qualsiasi business, i quali sfruttano il focus principale ovvero quello delle immagini. Godendo anche del vantaggio ordinato: Pinterest si presenta come social network capace di racchiudere diverse tipologie di contenuti. Ma a differenza degli altri social sono racchiusi in una gestione ordinata.

In ogni bacheca di Pinterest troviamo racchiuso un interesse.

L’uso di Pinterest richiede dimestichezza con hashtag, gentilezza ed empatia con chi risponde o repinna i contenuti. Per non parlare della strategia (comprendere come (e quali) contenuti pubblicare). Il conoscere le regole del gioco trasforma i prodotti da semplice vetrina a prodotti che ispirano la vita dell’utente.

Pinterest richiede una gestione competente: un mix di content, analyst e community strategist.

Elemento di Pinterest che fa da padrone è la qualità delle immagini. Infatti va da sé che la qualità delle immagini avrà un ruolo rilevante. Più attrae, più viene pinnata; più l’immagine viene pinnata (pin) più rientra nella categoria popolare e di conseguenza diventa virale.

Quali sono le immagini che funzionano maggiormente su Pinterest?

In conclusione di questo post vi riporto uno studio interessante elaborato dal blog italiano e tutto dedicato al mondo di Pinterest. Parlo di Pinterestitaly.com e della ricerca effettuata in tema di “quali sono le immagini più condivise su Pinterest“. 

Aggiungo anche la news di qualche mese fa, che riportava la foto perfetta ovvero quella scattata dalla Paula Deen. Cosa ha scattato? Una bellissima insalata di pomodori e cetrioli. Strano? non si direbbe, dato che ha registrato ben 307mila repin, 8mila like e 300 commenti. Poco sfondo, nessun viso umano, tanto colore (sopratutto il colore rosso), poca luce e dal taglio verticale. Maggiori dettagli li trovate in questo articolo pubblicato su Wired.

Sei ancora indeciso sull’utilizzo, o meno, di Pinterest nella tua strategia? Allora non ti perdere i prossimi post dedicati al mondo di Pinterest. Invito valido anche per chi desidera comprendere meglio come funziona 🙂

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...