Made in Emilia for Emilia

In precedenza, vi avevo parlato di ciò che stava accadendo alla mia terra!

Vediamo come la situazione si è evoluta da quei giorni ad oggi.

Dopo il terremoto di Maggio la terra ha continuato a tremare qui in zona, ma in questi ultimi mesi, tutte le persone sono state in grado di alleviare l’emergenza.

Numerose le tendopoli realizzate. Tanta, se possiamo quantificarla, è stata la solidarietà fra gli stessi compaesani. A questa si è aggiunta la solidarietà dei paesi vicini: le prime iniziative a prender vita sono state i campi scuola e le raccolte di alimentari e vestiario in genere.

Queste attività non sono state, però, le uniche: dalla vendita del parmigiano – reggiano terremotato, all’organizzazione di feste. Quest’ultime, avvenute anche in città non così vicine all’ epicentro che in segno di solidarietà e aiuto, hanno dato il loro contributo.

Le stesse imprese emiliane hanno contribuito a ricostruire quel terreno solido che, negli anni, ha permesso loro di svolgere la propria attività. Un esempio? uno fra tanti ma non l’unico è rappresentato da Ferrari che ha messo all’asta (si parla di quella online e su scala mondiale) alcuni dei propri pezzi, quelli unici e di valore, come possiamo legge dal loro corporate website. Collegandoci a questo link possiamo, invece, venire a conoscenza del supporto dato.

Ma il brand di Maranello non è l’unico. Infatti si aggiunge il brand PINKO, il quale ha deciso di vendere la T-shirt pro terremotati. L’obiettivo è quello di destinare parte dei ricavi ai progetti per le popolazioni colpite. In particolare, l’iniziativa mira a riallacciare le sinergie, con l’industria del tessile molto diffusa a Carpi, nella provincia di Modena.

Al mondo dei motori e della moda si aggiunge quello della musica.

Il primo evento è stato organizzato allo Stadio Dall’Ara. Sto parlando del “Concerto per l’Emilia” in cui hanno partecipato numerosi artisti del calibro di Ligabue, Guccini, Zucchero, Laura Pausini, ed altri nomi. Cliccando 24emilia.com possiamo conoscere alcuni momenti della grande giornata.

Dopo l’evento di Bologna, trova posto il concerto di Modena intitolato “Teniamo Botta” organizzato da RadioBruno: radio carpigiana molto attiva sul territorio non solo con il proprio palinsesto ed eventi ma anche con gadget ad hoc per l’occasione, come simbolo di supporto.

L’aria che si respira in questi eventi, con la data del 22 Settembre 2012, torna a circolare: i reggiani lo sanno, ormai da qualche mese e dai vari segnali posizionati in città.  Tutto il team è già al lavoro da giorni e con oggi prende vita il concertone tanto atteso. Parlo di  “Italia Loves Emilia“.

La zona “Campovolo” di Reggio Emilia sarà invasa, anzi lo è già da qualche giorno: 150.000 sono i biglietti venduti e due saranno i palchi montati per l’occasione, così da permettere a tutti di vedere.

Anche in questo grande evento, numerosi sono i big che parteciperanno. Nuove e vecchie generazioni insieme per le popolazioni colpite: Biagio Antonacci, Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Jovanotti, Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, Negramaro, Nomadi, Renato Zero e Zucchero sono i big che parteciperanno.

Per chi fosse ancora sprovvisto, può collegarsi direttamente a questo link e trovare le informazioni necessarie.

Per coloro che, invece, sono impossibilitati a partecipare, comunico che SKY sarà il partner televisivo dell’evento: per poter vedere le 4 ore di diretta, basta sintonizzarsi sul canale 351 di Sky Primafila.

Infine è attivo il profilo Twitter@italovesemilia“, la pagina Facebook, il canale Youtube e sempre per l’occasione è stata realizzata la Radio dell’evento  “RadioLovesEmilia“.

Che lo spettacolo abbia inizio!

Fonti:BolognaToday

Advertisements

One thought on “Made in Emilia for Emilia

  1. Come riportato da numerosi articoli pubblicati in rete ( ma non solo), il concertone sarà ricordato da molti: 150.000 ricordi non male, che ne dite?
    Anche per gli addetti ai lavori che hanno, come me, passato almeno una giornata ad organizzare l’evento: altri ricordi che si aggiungo! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...