Crisi e Occasioni: MSC vs C.C.

Quando il gatto non c’è.. i topi ballano?

In questi ultimi mesi non possiamo fare a meno di vedere le immagini del disastro avvenuto all’Isola del Giglio. A questo incidente, proprio pochi giorni fa, si è aggiunto il guasto tecnico di un’altra nave crocieristica sempre brandizzata Costa Crociere: Costa Allegra.

Per Costa Crociere non sembra essere un buon periodo: a causa di questi episodi è impegnata a gestire un momento, rilevante per il gruppo, in termini di crisis management. Non sarà questa la sede di discussione su ciò che la compagnia, e in particolare Carnival Corporation, dovrà affrontare ma lo sarà per un confronto in termini comunicativi, se pur breve.

La compagnia è impegnata a comunicare certamente i prodotti offerti ma, in misura maggiore, l’attenzione è incentrata sul come riuscirà a gestire un tale momento di crisi, tramite la comunicazione. In periodo di crisi economica, le imprese tagliano per prime le spese in comunicazione: Costa Crociere è chiamata a rispondere mediante un maggiore impegno.

Un esempio? Per iniziare, sul sito web la compagnia rende disponibili i numeri verdi per la presa di contatto, assieme ai relativi aggiornamenti, per entrambi gli episodi. Fino a qualche settimana fa era possibile visualizzare anche gli interventi del presidente. Inoltre, a questi strumenti, si aggiunge anche la fan page di Facebook.

Un fatto certo è rappresentato dall’assenza di spot pubblicitari. Fra tutti gli spot che vengono mandati in onda, sono stata colpita da uno in particolare: quello di MSC Crociere.

MSC Crociere è uno dei principali concorrenti del Gruppo Costa: per affrontare un momento di crisi ha, strategicamente, deciso di utilizzare la TV per differenziarsi dai propri competitors.

Infatti ha realizzato uno spot pubblicitario ricorrendo all’uso di un testimonial. Testimonial che, per altro, non è visibile allo spettatore se non per la voce fuori campo e la firma apportata, in basso, nella parte destra come se fosse un sinonimo di garanzia: Sofia Loren.

Il competitor MSC ha deciso, quindi, di investire in comunicazione: una comunicazione che possiamo definire “replicata” perché lo spot, che vediamo ora, l’abbiamo già visto nel 2010.. Vedere per credere..

Infine, una perplessità che può nascere è relativa alla leva utilizzata nella comunicazione: l’attenzione ai dettagli. Leggendo il sito di Costa Crociere è possibile comprendere la filosofia della compagnia, definita “Stile Costa” ossia uno stile rappresentato da personale attento, si ai propri ospiti, ma soprattutto ai dettagli perché fanno la differenza nell’esperienza crociera proposta da Costa Crociere.

Per sapere se questa strategia funziona, MSC Crociere dovrà attendere le prossime vacanze.. nel mentre gustiamoci queste bellissime immagini:

Annunci

One thought on “Crisi e Occasioni: MSC vs C.C.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...