Siamo tutti indispensabili: passa parola!

Qualcuno sostiene che il marketing tradizionale sia morto.. avrà ragione?

Forse il marketing della vecchia guardia non è proprio morto, è solo la base per quello della nuova generazione: il marketing non convenzionale.

Si inviano messaggi, si contattano le persone, le organizzazioni possono far conoscere la propria attività.. bè tutto questo non accadeva anche prima? Si è vero ma adesso la velocità con cui si inviano i messaggi, un tempo la si poteva solo sognare, le persone che si contattano sono moolte di più e spesso portano con sè  informazioni davvero utili come i loro stili di vita, le loro preferenze, le loro abitudini, i loro interessi… e tutto questo grazie alle nuove tecnologie!

Ad esempio vi siete mai chiesti come mai Facebook vi suggerisce proprio quei potenziali amici? Chissà perchè sono tutti della vostra zona oppure perchè vi suggerisce i link di quei libri di Camilleri appena visti su Hoepli? Lo stesso vale per Hotmail.

Ma andiamo oltre perchè oggi si può fare molto di più con il web cioè stupire ed emozionare l’utente.

In particolare, nei giorni scorsi, il generatore ha fatto qualche ricerca su ciò che una volta era chiamato il “passa parola”, creandosi una propria idea.

Questa tecnica oggi è chiamata “marketing virale o viral marketing”. Il concetto di per sè, già anticipato dal termine, indica qualcosa di virale: come se l’utente fosse contaminato da un virus. L’utente vede l’ idea originale (ovvero il pre requisito), spesso espressa in formato video in cui vengono presentate immagini e parole che in poco tempo riescono a catturare la sua attenzione, così tanto da condividere ulteriormente il messaggio (con gli altri utenti) tramite la rete: in pochi secondi il video raggiunge milioni di visite. Spesso le imprese fanno uso di questa nuova tecnica perchè, in tal modo, riescono a raggiungere alte performance nonostante il basso investimento.

Durante la fase di ricerca e d’informazione, il generatore è stato catturato da un video che possiede proprio l’intento del passa parola, per un messaggio, molto frequente in quest ultimi tempi: VOTA SI AL REFERENDUM del 12 e 13 Giugno.

Proprio per questo motivo si specifica che i contenuti del video non sono stati creati da GdE. Di conseguenza non si vuole influenzare la vostra opinione se mai si invitano i lettori a raccogliere informazioni in merito e di farsi una propria idea.

Dato che le informazioni dall’alto non arrivano (per l averità non vogliono arrivare), il popolo ormai stanco ha pensato bene di mobilitarsi: la spinta viene dal basso e quanto visto nel visto lo dimostra. Grazie alla rete la voce trova uno spiraglio di luce che certamente non si lascia scappare: infatti a seguire sono nate numerose iniziative, oltre al filmato sopra, come per esempio l’evento “BattiQuorum” ma anche i messaggi attraverso mail non si fanno attendere!

In merito alla clip è possibile dire che l’idea è stata originale sopratutto per l’ immagine aggiunta alla fine (quella del foglio inserito), nonostante la prima parte sia una copia di uno spot pubblicitario estero.

In questo caso, però, l’importante è il risultato: il messaggio appare molto chiaro grazie all’effetto domino che, innescato da una sola persona, coinvolge tutti perché il voto di tutti è indispensabile per affermare i propri diritti.

Infine il web propone anche un altro filmato in merito al voto, in particolare per quanto riguarda l’acqua, del prossimo referendum. Per poter visualizzare il video cliccate sull’immagine sotto riportata.

Be’ anche in questo caso non si può non pronunciare la facilità con cui il concetto viene espresso: le immagini e le illustrazioni sono molto chiare e veicolano il messaggio in modo al quanto efficace.

Il prossimo week end tutta l’Italia è chiamata a votare, quindi avremo occasione di vedere se i filmati e le iniziative sono state efficaci oppure se han fatto tanto fumo e niente arrosto: è solo questione di tempo!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...